Search
Close this search box.

Triumphs and Laments: un Progetto per Roma Evento inaugurale

Aprile 2016

Regia: William Kentridge, musica: Philip Miller
Produzione esecutiva e direzione tecnica

Il fregio dell’artista sudafricano William Kentridge, Triumphs and Laments, inaugura con un programma teatrale live – gratis ed aperto al pubblico –. La performance è stata ideata da William Kentridge, con musiche originali del compositore sudafricano Philip Miller e Thuthuka Sibisi. Vengono eseguite una danza di ombre e due processioni musicali – una come espressione dei trionfi, l’altra delle sconfitte – che convergendo sullo sfondo del fregio, diffondono voci e suoni fino alla banchina opposta, dove il pubblico si riunisce. La musica, ispirata a melodie liturgiche ebraiche del compositore italiano tardo rinascimentale Salomone Rossi, incorpora suoni tradizionali del Sud Italia, le parole del poeta Rainer Maria Rilke e alcuni frammenti di graffiti trovati sui muraglioni dove è stato realizzato il fregio, intessuti con canzoni e canti provenienti da confini extra europei.

La premiere – 21 aprile 2016- coincide con la Pasqua Ebraica, che commemora la liberazione degli Israeliti dalla schiavitù in Egitto; la musica di Triumphs and Laments è una musica di esodo, di tragedia, di speranza.
Lo spettacolo, oltre ai circa 60 figuranti che eseguono una processione di ombre danzanti, vede più di quaranta musicisti e vocalisti, includendo le soliste Lavinia Mancusi, Ann Masina, Joanna Dudley, Patrizia Rotonda e Bham Ntabeni, così come una diversa serie di strumenti, dai suoni soavi della kora africana fino alla trascinante zampogna italiana.

Voci provenienti dal passato e dal presente: una canzone Mandinka degli schiavi dall’Africa occidentale, un’antica musica melodrammatica popolare dell’Italia del Sud, una canzone di battaglia dei guerrieri Zulu – con le parole di Rilke che vengono recitate e cantate così: That is the longing: to dwell amidst the waves / and have no homeland in time. (Questa è la nostalgia: vivere nella piena / e non avere patria dentro al tempo)

Il principale sostegno è stato fornito da Alitalia ed Etihad Airways, partners aerei ufficiali.
Sponsorizzazioni ulteriori sono stati The Westin Excelsior Rome, hotel partner ufficiale, e Illycaffè.

Link correlati: